Il progetto

#DestinazioneHaiti è il grande progetto che Associazione Alessio porta avanti a seguito del catastrofico terremoto che nel 2010 ha colpito lo Stato di Haiti.

Destinazione Haiti è il grande progetto che Associazione Alessio porta avanti a seguito del catastrofico terremoto che nel 2010 ha colpito lo Stato di Haiti.
Visitando Haiti, Associazione Alessio si è in particolare legata alla città di Porte-au-Prince, la capitale: qui è subito intervenuta nella riqualificazione della Scuola di Musica Saint Trinitè: nel 2012 ha offerto agli allievi una masterclass tenuta dal Mezzosoprano Monica Minarelli e dal Maestro Lorenzo Orlandi, oltre che alcune borse di studio per gli studenti più meritevoli; le borse di studio sono state assegnate fino allo scorso anno.
Cultura e benessere si legano a doppio filo con la sanità: la situazione sanitaria di Haiti versa tutt'ora in condizioni gravissime; nell'Ospedale Saint Camille di Porte-au-Prince l'Associazione Alessio ha ravvisato tra i copiosi ed impellenti bisogni della struttura ospedaliera, la necessità di digitalizzazione delle immagini radiologiche, e il loro invio attraverso telemedicina alle strutture italiane, per la diagnosi. Tutto ciò permette di superare le carenze tipiche di un servizio ospedaliero locale, dove le risorse e le expertise mediche limitate non concedono una pronta ed efficiente diagnosi, compromettendo in alcuni casi l’esito del decorso clinico. Associazione Alessio si è dedicata attivamente a risolvere il problema della mancanza di macchinari al passo con i tempi nel reparto di radiologia: per soddisfare tali esigenze, è stato selezionato il dispositivo Computer Radiology CARESTREAM Vita Flex CR System e CARESTREAM Image Suite V4 dal costo di euro 18.000 più Iva. I macchinari sono attivi da alcuni mesi: a marzo la Dottoressa Cevolani e il tecnico di radiologia Emanuele Franceschetti sono volati a Porte-au-Prince per installare le macchine e fare formazione al personale dell'Ospedale St. Camille.
L'Associazione Alessio ha deciso inoltre di sostenere uno stage di un anno per un tecnico di radiologia. Al 17 settembre 2017 erano già 2.232 i pazienti che hanno potuto ricevere indagini diagnostiche.
Questo è stato possibile anche grazie al sostegno del numerosissimo pubblico accorso all'evento di beneficienza creato per l'occasione il 3 giugno scorso (The Swingle Singers in concerto a Ferrara), nonchè grazie a tutti i partecipanti alle due MusicWalk organizzate dalla Parrocchia di S. Giorgio a Ferrara in favore di DestinazioneHaiti e a quanti sono accorsi alla camminata benefica di Trecenta.

Quest’anno inoltre il progetto è stato insignito del Premio “Emilia De Francesca” dalla Federazione dei Tecnici di Radiologia al 17° COngresso Nazionale TSRM.

Destinazione Haiti destato l'interesse della Fondazione Marcegaglia (che ha attivo il progetto RAST-HAITI), che è divenuto Partner del II Concorso Pianistico Roberta Gallinari organizzato da Associazione Alessio.

Lo scorso 3 dicembre l’Ambasciatore di Haiti a Roma, Charles Emmanuel, è stato ospite alla serata finale del Terzo Concorso Pianistico “Roberta Gallinari”.

Qualche info in più:
A marzo, i primi risultati del progetto sono stati esposti in una Conferenza all'Ospedale St. Camille insieme ad altre realtà tra le quali menzioniamo Coopi International e Fondazione Marcegaglia, che abbiamo ritrovato ad aprile a Milano: qui si è svolta infatti la Settimana Haitiana, in cui l'Associazione Alessio ha reso note alle tante realtà che si occupano a vari livelli di supportare Haiti, i risultati dei propri progetti.

In tale occasione, abbiamo anche reincontrato i musicisti vincitori delle borse di studio del 2012, proseguono con profitto nello studio per la carriera da musicisti!

Un secondo sopralluogo è stato effetuato a settembre.

Come funziona ora il REPARTO DI RADIOLOGIA: la digitalizzazione delle immagini radiografiche permette una veloce e accurata diagnosi e laddove necessario un tempestivo, quanto salvifico, approccio alle cure.
Non vengono più utilizzate e smaltite le tossiche sostanze chimiche utilizzate in precedenza: la obsoleta metodologia della lastra , tanto inquinante, quanto costosa, non permetteva l'accesso alla radiografia da parte di tutti e a tutte le ore. Ora invece questo nuovo sistema digitale abbatte i costi dell'esame diagnostico, e grazie all'insegnamento sull'utilizzo delle macchine impartito al Direttore sanitario, al Direttore dell'ospedale e a tutti i tecnici di laboratorio, permette l'accesso da parte di tutti i cittadini a un reparto di radiologia attivo 24/24h. In definitiva, la nuova tecnica e il teaching offerto ai membri operativi dell'ospedale ha aumentato la portanza degli esami giornalieri, permettendo un rapido e diffuso accesso dei cittadini di Haiti anche in casi di estrema urgenza.
Grazie alla disponibilità personale della Dottoressa Cevolani, tramite rete internet le lastre che richiedono un secondo parere possono essere valutate tempestivamente dalla Dottoressa.

A marzo 2017 la Dottoressa Cevolani è tornata a Porte-au-Prince per verificare l'andamento del progetto.

I risultati sono stati esposti in una Conferenza all'Ospedale St. Camille insieme ad altre realtà tra le quali menzioniamo Coopi International e Fondazione Marcegaglia, che abbiamo ritrovato ad aprile a Milano: qui si è svolta infatti la Settimana Haitiana, in cui l'Associazione Alessio ha reso note alle tante realtà che si occupano a vari livelli di supportare Haiti, i risultati dei propri progetti.

Anche quest'anno la Parrocchia di S. Giorgio a Ferrara dedica una giornata di sostegno all'Associazione Alessio per #DestinazioneHaiti: il 25 aprile pv si svolgerà la MUSICWALK: vi aspettiamo numerosi!

COSA ABBIAMO FATTO
abbiamo acquistato macchinari (CR Vita Flex) e materiale sanitario (divise, scarpe, ecc...) e li abbiamo spediti ad Haiti. Non appena sdoganato il materiale, la D.ssa Cevolani e il TSRM Franceschetti sono volati all'Ospedale St. Camille e hanno provveduto all'installazione delle macchine e alla formazione del personale sanitario per utilizzarle in maniera autonoma.

Ora il REPARTO DI RADIOLOGIA è completamente funzionale: la digitalizzazione delle immagini radiografiche permette una veloce e accurata diagnosi e laddove necessario un tempestivo, quanto salvifico, approccio alle cure.
Non vengono più utilizzate e smaltite le tossiche sostanze chimiche utilizzate in precedenza: la obsoleta metodologia della lastra , tanto inquinante, quanto costosa, non permetteva l'accesso alla radiografia da parte di tutti e a tutte le ore. Ora invece questo nuovo sistema digitale abbatte i costi dell'esame diagnostico, e grazie all'insegnamento sull'utilizzo delle macchine impartito al Direttore sanitario, al Direttore dell'ospedale e a tutti i tecnici di laboratorio, permette l'accesso da parte di tutti i cittadini a un reparto di radiologia attivo 24/24h. In definitiva, la nuova tecnica e il teaching offerto ai membri operativi dell'ospedale ha aumentato la portanza degli esami giornalieri, permettendo un rapido e diffuso accesso dei cittadini di Haiti anche in casi di estrema urgenza.
Grazie alla disponibilità personale della Dottoressa Cevolani, tramite rete internet le lastre che richiedono un secondo parere possono essere valutate tempestivamente dalla Dottoressa.

INOLTRE...

Un posto di lavoro in più!
Grazie alle donazioni ricevute dai soci e dai sostenitori, l'Associazione Alessio ha elargito un contributo per uno stage a una tecnica radiologa che per i prossimi 12 mesi si occuperà del reparto di radiologia.

Abbiamo anche reincontrato i musicisti vincitori delle borse di studio del 2012, proseguono con profitto nello studio per la carriera da musicisti!

ASSOCIAZIONE ALESSIO

Pieve di Cento

+39.347.3845447

info@associazionealessio.com

ULTIME NEWS

24 December 2017
05 December 2017

COOKIE E PRIVACY

AMMINISTRAZIONE

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.

Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.